interventi a sostegno della domiciliarità, a favore delle persone in situazioni di fragilità
29/05/2017
interventi a sostegno della domiciliarità, a favore delle persone in situazioni di fragilità

Il Comune di Colverde, per tramite del Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese, ha previsto per la cittadinanza l’attivazione di alcuni interventi a sostegno della domiciliarità a favore delle persone in situazioni di fragilità, a valere sul Fondo Non Autosufficienze erogato da Regione Lombardia.

Gli interventi programmati sono tre:
Buoni sociali a favore del caregiver familiare e per l’assistente familiare con regolare contratto
Possono accedere al buono sociale le persone residenti nei Comuni aderenti al Consorzio, di età pari o superiore ai 50 anni, invalide al 100% e con certificazione della condizione di gravità così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della L. 104/1992, assistite a domicilio e con un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non superiore a 30.000 euro.
Il valore dei buoni per il caregiver familiare ammonta a 200 euro mensili per i percettori di indennità di accompagnamento, a 400 euro per coloro che non ricevono tale indennità.
Il valore mensile del buono per l’assistente familiare, invece, varia in proporzione all’ISEE e al monte ore settimanale della badante assunta.

Voucher - per il potenziamento del Servizio di Assistenza Domiciliare
- per favorire la domiciliarità (per servizi quali l’aiuto domestico per l’igiene dell’ambiente, pasti a domicilio, trasporto sociale, attività in strutture con personale qualificato per persone adulte con disabilità)
- per ricoveri di sollievo
- per la vita di relazione di minori con disabilità 
Possono accedere ai voucher le persone residenti nei Comuni aderenti al Consorzio, invalide al 100% e con certificazione della condizione di gravità così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della L. 104/1992, assistite a domicilio e con un ISEE non superiore a 30.000 euro.
Il valore mensile dei voucher varia in proporzione all’ISEE e alla spesa relativa al servizio usufruito.
 
Buoni per progetti di vita indipendente a favore di adulti con disabilità
 
Possono accedervi i cittadini residenti nell’ambito territoriale dei Comuni aderenti al Consorzio, in condizione di disabilità, con i seguenti requisiti:
  • età compresa tra 18 e 64 anni
  • certificazione di gravità così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della L. 104/1992 e/o riconoscimento dell’indennità di accompagnamento
  • presenza di progetti guidati per la vita indipendente (relativamente ad azioni e/o interventi non finanziati con le risorse Pro.Vi, Reddito di Autonomia e Dopo di Noi)
  • capacità di autodeterminazione e di esprimere la propria volontà.
 
I regolamenti e la modulistica relativi ad ogni tipologia di intervento sono reperibili presso i Servizi Sociali comunali, il SUW di Olgiate Comasco e sul sito del Consorzio www.servizisocialiolgiatese.co.it.
Le domande per accedere ai contributi vanno presentate presso i Servizi Sociali del Comune di residenza o presso lo Sportello Unico Welfare (SUW) (via Roma 61, Olgiate Comasco,  presso l’ASST – lunedì, martedì e giovedì, dalle 9 alle 12)